Shimano utilizza alcuni cookie temporanei, che consentono di ricordare l’utente mentre naviga sul nostro sito Web. Consentiamo inoltre a terzi (in particolare a Google) di utilizzare sui nostri siti Web i cookie analitici (sia temporanei che permanenti) al fine di raccogliere informazioni aggregate relative alle parti del nostro sito visitate più di frequente e di tenere monitorate le nostre pubblicità. Proseguendo la navigazioni accetti l'utilizzo dei cookie.

OK

Pubblicato il 06-07-2017 in Magazine

Arrivano i Caranx!

Sembra ormai lontano il tempo in cui s’iniziò a parlare con insistenza di un voracissimo predatore che tranciava i pesci al nostro recupero.

Il serra, per molti fino allora sconosciuto, iniziava ad invadere i nostri litorali e in breve tempo avrebbe affollato le foci dei fiumi, le scogliere naturali e artificiali e molte delle spiagge dei nostri litorali. Oggi un altro famelico predatore si sta affacciando lungo le nostre coste e la sua cattura non è più occasionale. Parliamo del caranx, un carangide molto combattivo che sta popolando sempre di più i nostri litorali. Confrontarsi con un caranx dalla spiaggia è sicuramente un’esperienza esaltante e ricca di emozioni, e se frequentiamo uno spot dove la sua presenza è stata accertata vale la pena tentare la sorte dedicandogli una battuta mirata. Predatore assai vorace, per godere appieno della sua aggressività è necessario insidiarlo con attrezzi potenti ma al tempo stesso leggeri e sensibili, dove ogni recupero può regalarci grandi emozioni. Oggi sicuramente le tre pezzi stanno vivendo un momento di grande consenso, tuttavia le telescopiche mantengono il loro fascino intramontabile grazie ad una praticità di utilizzo ineguagliabile.

shimano mormore speedmaster

La nuova serie delle Speedmaster poi, complice un’azione progressiva garantita dall’alta qualità dei materiali e da un fusto perfettamente bilanciato, consente ottime prestazioni anche in mani meno esperte. Adatta ad ogni tipologia di lancio, anche piombo a terra escluso il ground, permette di raggiungere distanze rilevanti senza imprimere all’attrezzo forti sollecitazioni, una caratteristica che consente di mantenere perfettamente integre le esche durante il volo, dote che nella pesca delle mormore utilizzando l’arenicola, nota per la sua estrema delicatezza, assume un valore di grande rilevanza. Che dire poi del recupero: anche sottoposta a forti stress nel confronto con prede di peso, nonostante si tratti di un attrezzo telescopico, reagisce in modo impeccabile all’impeto del pesce ammortizzandone perfettamente le fughe. Insomma, la Speedmaster è nata per questo, garantire le massime prestazioni senza mai rinunciare al divertimento, sia pescando pesci di piccola taglia che confrontandoci con prede importanti. È questa la scommessa che Shimano ha voluto affrontare e vincere, realizzare canne prestazionali ma al tempo stesso leggere e dotate di grande sensibilità, attrezzi che privilegino l’aspetto squisitamente sportivo del recupero. Robustezza, sensibilità ed affidabilità le caratteristiche fondamentali di questa eccezionale telescopica, racchiuse in un fusto leggero e potente; insomma, tutto quello che un surfcaster si aspetta da una canna di ultima generazione.

Alfonso Vastano

shimano caranx