Shimano utilizza alcuni cookie temporanei, che consentono di ricordare l’utente mentre naviga sul nostro sito Web. Consentiamo inoltre a terzi (in particolare a Google) di utilizzare sui nostri siti Web i cookie analitici (sia temporanei che permanenti) al fine di raccogliere informazioni aggregate relative alle parti del nostro sito visitate più di frequente e di tenere monitorate le nostre pubblicità. Proseguendo la navigazioni accetti l'utilizzo dei cookie.

OK

Pubblicato il 18-12-2013 in Prodotto

Spinning al Tonno Rosso: Matteo Catelani e Stella 30000 SW

Recandomi nel mio Shimano Shop di fiducia trovo il mio caro amico Stefano e decidiamo di andare a testare il mio nuovo acquisto. Così con il "sacchetto della spesa" in mano ci dirigiamo verso la barca, mettiamo in moto e ci dirigiamo verso gli hot spot dove è semplice trovare delle mangianze di grossi tonni rossi.

Durante la navigazione ci accingiamo a preparare il mio nuovo mulinello, lo Stella 30000 SW-B caricando del power pro da 80lbs e terminale sufix fluorocarbon 80lbs e montata su una favolosa canna Ocea Blue Fin Tuna.

IMG_1797

Faccio giusto in tempo a montare l'artificiale che Stefano mi chiama a poppa da dove ha avvistato l'attività di tonni in superficie. Il comandante Andrea, con una repentina manovra, ci porta in ottima posizione per poter lanciare le nostre esche senza disturbare l'attività di questi diffidenti predatori.

IMG_1793

Iniziamo una serie di lanci, quando ad un tratto notiamo un inquietante ombra dietro all'artificiale. Il nostro Orca della Shimano rimbalza sulla superficie come se fosse un pesce che tenta di sottrarsi ad un tragico destino, quando l'acqua dietro di lui scompare e appare la sagoma inconfondibile di un tonno che morde la nostra esca e si inabissa sprigionando tutta la sua potenza.

IMG_1800

La canna si piega in modo quasi preoccupante, sollecitata da questo temibile avversario.

Il mulinello comincia a cedere filo a notevole velocità, la pressione fatta dal pesce sulla nostra attrezzatura comincia a farsi sentire, ma in questi casi non bisogna mollare, le prime fughe sono fondamentale. La forza che riesce a sviluppare la canna, con il carico molto elevato della frizione del nostro mulinello, fanno consumare rapidamente "carburante" al nostro avversario, consentendoci ad ogni sua pausa di recuperare rapidamente lenza.

IMG_1798

Il combattimento, soprattutto grazie all'attrezzatura, è stato abbastanza breve, il che è fondamentale per garantire la riuscita di tutti i release e la sopravvivenza dei nostri leali avversari che ci regalano emozioni indescrivibili.

IMG_1799

La giornata è continuata tra una mangiata e l'altra dove ci siamo divertiti con artificiali come Coltsniper e Staggering swimmer heavy che ci hanno consentito di effettuare diverse catture di tombarelli e alletterati, completando così una bellissima giornata di spinning off-shore.

IMG_1801

Matteo Catelani


Segui tutte le avventure di Matteo sul canale satellitare Italian Fishing TV e su Youtube!

 

 

Disponibile presso i migliori Shimano Shop!