Shimano utilizza alcuni cookie temporanei, che consentono di ricordare l’utente mentre naviga sul nostro sito Web. Consentiamo inoltre a terzi (in particolare a Google) di utilizzare sui nostri siti Web i cookie analitici (sia temporanei che permanenti) al fine di raccogliere informazioni aggregate relative alle parti del nostro sito visitate più di frequente e di tenere monitorate le nostre pubblicità. Proseguendo la navigazioni accetti l'utilizzo dei cookie.

OK

Pubblicato il 19-08-2013 in Prodotto

Canne da surf Ultegra Super Sensitive Shimano

Tra i nuovi Pro Staff della famiglia Shimano, vi presentiamo oggi Gianluca Kauffmann e Carlo Andrea Municchi, membri del mitiico Team Azzorre.

Gianluca e Carlo Andrea hanno provato per noi le Ultegra Super Sensitive, conosciamo meglio queste canne attraverso le loro parole:

Ultegra_Surf_Sensitive_425_BX 

Queste due canne , anche se simili, si dimostrano con due caratteri differenti, la 425 , risulta reattiva , nervosa e se si angola con grammature al limite inferiore del casting può mettere in difficoltà i lanciatori meno esperti e smaliziati , risulta inoltre rapidissima nel tornare dopo il lancio e per chi ne ha le capacità , regalerà distanze di lancio impressionanti. La 450 , risulta più pastosa e progressiva ma non per questo meno performante , anzi la leva più lunga potrà aiutare sicuramente chi non è dotato di tecnica sopraffina a lanciare molto distante , mantenendo una sensibilità di cima che per poche canne con questo casting hanno.

 

Gianluca serra 02

 

Ho maltrattato entrambe in ground angolati con piombi da 125 e 150 g ed entrambe le canne hanno reagito lanciando il piombo a distanze importanti , anche se hanno reagito in modo in modo differente.

Gianluca serra 03

La 425 uno spadino nervoso che necessita di un gesto rapido e secco , divertentissimo ed ottimo per la pesca delle mormore anche a lunga distanza mantenendo sensibilità e permettendo di divertirsi anche con prede non grandi. La maneggevolezza di questa canna , viene accentuata anche dal fatto di avere una placca portamulinello leggera e di piccole dimensioni che non penalizzerà neanche i pescatori con mani piccole. Per sfruttarla al meglio , a mio avviso , bisogna posizionare il piombo ad ore due con una rotazione veloce e secca tirando bene il sinistro regalerà distanze impensabili per molte altre canne.

La 450 invece necessita di caricamento più progressivo per non andare a caricare troppo il pezzo centrale cosa che non permetterebbe di far entrare in gioco il pedone riducendo e non di poco le performance di lancio , quindi gesto progressivo che tende a velocizzarsi in chiusura permetterà di lanciare lontano non maltrattando l’esca Può essere lanciata tranquillamente in side oppure in above , mantenendo distanze di lancio importanti e permettendo a tutti di divertirsi a vedere le tocche dei pesci più timidi a distanze importanti.

Gianluca Kauffmann

Disponibile presso i migliori Shimano Shop!